Per semplici richieste o suggerimenti contattateci cliccando quì (oppure utilizza il form sotto
),
specificando il quesito o la vostra richiesta e provvederemo a contattarvi al più presto per la risposta.

COME DIVENTARE SOCIO DELL'INFORMALAVORO




Qualunque soggetto maggiorenne o soggetto giuridico può richiedere l'iscrizione come "socio sostenitore" o "socio ordinario".
L'acquisizione del titolo di socio ordinario è subordinato alla sottoscrizione della richiesta che verrà valutata dal Consiglio Direttivo e dal pagamento della quota annuale di iscrizione pari a:


  • SOCIO SOSTENITORE: Euro 10,00 per l'anno in corso.
  • SOCIO ORDINARIO:     Euro 15,00 per l'anno in corso.

PROCEDURA PER DIVENTARE SOCI

Per diventare soci basta scaricare il modulo di richiesta (richiesta socio ordinario - richiesta socio sostenitore), compilarlo e spedirlo a mezzo posta elettronica al nostro indirizzo linformalavoro@gmail.com, corredato di documento d'identità, codice fiscale e ricevuta dell'avvenuto versamento della quota di iscrizione (il versamento della quota d'iscrizione dovrà avvenire a mezzo Paypal con carta di credito cliccando sulla funzione "donazione") .

Una volta ricevuta la documentazione, il Consiglio Direttivo provvederà a valutarne la conferma di iscrizione che, in caso di rigetto, verrà comunicata con la contestuale restituzione della quota associativa eventualmente versata.

PERCHE' DIVENTARE SOCI DELL'INFORMALAVORO

Una volta ammessi quali soci sostenitori dell'associazione si avrà diritto a:


Una volta ammessi quali soci ordinari dell'associazione, oltre a quanto già di diritto per il socio sostenitore, si avrà diritto a partecipare attivamente all'attività sociale dell'Associazione di promozione e divulgazione della materia giuslavoristica e fiscale.

Per info su modalità di versamento della quota associativa e della modulistica si invita a contattarci all'indirizzo e-mail linformalavoro@gmail.com


(1)L'Associazione l'Informalavoro, congruamente alle previsioni statutarie, non può essere titolare e svolgere alcuna prestazione a carattere oneroso oltre che non potrà percepire compensi di qualsiasi natura estranei all'attività istituzionale. 
Pertanto i servizi richiesti dagli associati non saranno in alcun modo resi dall'Associazione ma saranno individualmente erogati dai professionisti che prenderanno l'incarico per la pratica.
Le somme erogate a titolo di compenso per lo svolgimento dei servizi offerti agli associati saranno incassate e direttamente rendicontate dal professionista titolare della pratica configurandosi, quindi, quest'ultimi come proventi assolutamente estranei all'Associazione l'Informalavoro.